Il lettore vintaggioso: Deadwood Dick

Se state cercando una collana fumettistica breve, cruda e ben disposta a mostrarvi il vero lato sporco e marcio del vecchio west, questa è la lettura giusta per voi. Soprattutto se a scrivere queste storie è niente popò di meno che Joe Lansdale, scrittore americano di cui alcune storie sono state prese come punto di riferimento per ideare la mini serie Deadwood Dick, edito da Sergio Bonelli Editore e curato dallo sceneggiatore Michele Masiero.

A differenza del classico tex, dove troviamo un eroe quasi immacolato e pronto a difendere gli indifesi dai classici cattivoni del vecchio West, in questa piccola collana (etichettata come collana Audace, quindi con contenuti espliciti) il “protagonista” è un uomo che deve sopravvivere in un mondo selvaggio, sporco, violento e altamente razzista. Nat Love, personaggio realmente esistito, è un Afro-Americano che ha la sfortuna di vivere nella frontiera americana della seconda metà del diciannovesimo secolo, in un contesto che fu’ (ed è tutt’ora) all’apice dell’intolleranza razziale. Dopo essere fuggito dalla propria cittadina per un disguido con degli uomini “bianchi”, e dopo un’esperienza nell’esercito dove rischia persino lo scalpo, il nostro Nat, che nel mentre cambia nome come l’omonimo fumetto, vagherà nelle terre più crudeli degli stati uniti, affrontando villaggi poco disposti ad avere neri intorno ed eserciti dei nativi dalla violenza inaudita.

In tutto questo contesto bisogna soprattutto ringraziare la matita di Corrado Mastantuono, principale disegnatore della collana che sa esporre al meglio espressioni, sentimenti e scene d’azione, accompagnate da quel tratto violento che di certo sarebbe alquanto difficile trovare in un tex. In ogni caso i volumi sono solo otto, anche se da non molto la bonelli ha riproposto dei volumi più grandi, con tutte le storie unite e a colori, abbellendo una collana he, seppur del 2018, ha ancora il potenziale per ammaliare il vorace lettore di fumetti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *